Posted on Lascia un commento

Come pulire il materasso a casa

come-pulire-il-materasso

come-pulire-il-materasso

Anche il migliore materasso, con il passare del tempo, tende ad accumulare polvere e può essere minacciato da macchie o prodotti chimici troppo aggressivi. E’ importante quindi lavare o comunque pulire il materasso periodicamente, anche per evitare il pericolo di un eccessiva proliferazione degli acari della polvere. Ecco qualche consiglio su come mantenere pulito il materasso.

Il modo certamente più facile è quello di portarlo in un centro specializzato che possa curarne l’igiene e la pulizia in maniera ottimale. I costi per la pulizia del materasso rischiano di essere alti, a seconda delle dimensioni e del tipo di prodotto da lavare. La soluzione migliore è di pulire il materasso a casa, magari usando metodi naturali.

Come usare il bicarbonato per la pulizia del materasso

pulire-il-materassoIl miglior metodo naturale prevede l’uso del bicarbonato, un prodotto completamente anallergico e che disinfetta e pulisce in maniera delicata non rovinando il rivestimento del materasso.

Questo trattamento ti permette di rimuovere polvere, peli, capelli ed impurità che si sono accumulate in tante ore di sonno. E’ sufficiente una spazzola e del bicarbonato di sodio da spazzolare sulla superficie del materasso e lasciar agire qualche minuto. Con la spazzola pulita è necessario poi spazzolare di nuovo per rimuovere il prodotto.

E’ importante essere delicati in questa operazione di pulizia per non rovinare gli strati dei materassi tecnologicamente più moderni, come quelli in poliuretano espanso o in memory foam. Puoi ripetere questa operazione anche 1 volta a settimana.

Come smacchiare il materasso

In questo caso non esiste un metodo unico per pulire il materasso, ma molto dipende dal tipo di macchia. Ad esempio le macchie di caffè vanno trattate con poche gocce di glicerina, che puoi acquistare in qualsiasi farmacia. Basta trattare la zona sporca con un batuffolo di cotone inumidito, si lascia agire una decina di minuti e poi si pulisce con un normale detergente.

Un problema ben noto a tutte le mamme è pulire il materasso di pipì. In questo caso la migliore soluzione al problema, anche per evitare di lasciare l’alone, è il sapone di Marsiglia. Molto dipende anche dall’estensione della macchia, ma generalmente sono sufficienti acqua, sapone e olio di gomito. Se le macchie di urina sono già secche ciò potrebbe non bastare, per cui consigliamo l’uso di qualche goccia di aceto bianco o di limone, da lasciar agire per qualche ora.

Le macchie di sangue, molto ostinate e difficili da eliminare, vanno trattate preparando un composto a base di acqua ossigenata (200 millilitri), bicarbonato di sodio (un paio di cucchiaini) e scaglie di sapone di Marsiglia. Questo detergente fatto in casa va preparato al momento affinché sia efficace e bisogna lasciarlo agire circa 15 minuti. Il materasso poi va lasciato asciugare in luogo ben ventilato, per evitare che si formi la muffa.

Come proteggere il materasso da tutte le macchie

Molto spesso le macchie più ostinate richiedono degli interventi più drastici, con prodotti chimici aggressivi. Questi rischiano di rovinare la parte esterna del materasso.

E’ nostra opinione che il modo migliore per avere un materasso pulito e sempre fresco sia quello di proteggerlo con un coprimaterasso impermeabile. Si tratta di un dispositivo sanitario che ci permette anche di combattere le temute colonie di acari della polvere. Guarda i migliori in offerta che abbiamo selezionato…

coprimaterasso-antiacaro-certificato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *